Testata  
               
 
HOME IL PAESE L'ORATORIO LE CHIESE GLI EVENTI LA CATECHESI IL BEATO L'ARCIPRETE FOTO
 
               
 
S. STEFANO S. MARIA S. LORENZO S. GOTTARDO BARBIGNANO V. FALCK SANTUARIO
 
     
          Santuario Madonna delle Lacrime  
 
Santuario Madonna delle Lacrime

All’ inizio del secolo XVI esisteva presso il torrente Albano in Dongo, una vigna di Tommaso Scanagatta nella quale c’era una cappelletta con un dipinto della Madonna col Bambino, si chiamava la Madonna del Fiume; nel 1541 nonostante lo straripamento disastroso del torrente la cappelletta rimase illesa.

Il 6 settembre 1553, dopo il Vespro, avvenne un miracolo: l’immagine pianse, le lacrime vennero raccolte in un calice dal canonico Bonizio; nello stesso anno venne eretto un piccolo tempio attorno all’affresco che da allora si chiamò: “Madonna delle Lacrime”.

Dopo alcuni anni il tempietto fu demolito per costruirne uno più ampio; nel 1602 si costruirono le cappelle dell’ultima cena e della Crocifissione, nel 1619 quella di S. Francesco, a spese di Tommaso Scanagatta, e quella di S. Antonio, a spese dell’Associazione degli emigranti dell’Alto Lario in Sicilia.

Il 22 aprile 1607 gli abitanti di Dongo decisero di costruire il Convento, e il 5 aprile 1614 i Frati Minori della provincia lombarda facevano il loro ingresso in Dongo come custodi del Santuario, la chiesa fu consacrata da Mons. Lazzaro Carafino il 29 marzo 1617.

Nel 1810 i frati lasciarono il Convento per il decreto di soppressione di Napoleone I, per interventi dei fratelli Polti-Petazzi i Frati poterono ritornare nel 1838 per poi di nuovo lasciare il convento nel 1868 per il nuovo decreto di soppressione del 1866; il 6 settembre 1871 per interessamento dei fratelli Manzi, succeduti ai fratelli Polti-Petazzi, i Frati Minori ritornavano definitivamente e ancora oggi sono i custodi del Santuario.
 
 
Parrocchia S. Stefano - Via Don Giovanni Manzi, 40 - Dongo (CO) - Tel: 0344.81.233 - Mail: info@parrocchiadongo.it